Alitalia: si diradano le nubi


28 Agosto 2008 - Pochi giorni fa è stata posata la prima pietra della nuova Alitalia.
In concomitanza con un nuovo interessamento della compagnia di bandiera franco-olandese, Air France-KLM, i primi 16 nuovi soci hanno sottoscritto le quote simboliche della Compagnia Aerea Italiana, questo il nome scelto per la nuova società, che rileverà anche AirOne.

La trasformazione in Spa avverrà nei prossimi giorni e vedrà nominato presidente Roberto Colaninno ed amministratore delegato Rocco Sabelli. Si sono nel frattempo aggiunti nuovi soci oltre a quelli già noti: Marcegaglia, Acqua Marcia ( Caltagirone ), Gavio, Tronchetti-Provera e Banca Intesa, che ha ideato il nuovo piano di salvataggio.

Si torna a parlare intanto di un nuovo interessamento di Air France, anche se queste voci sembrano più una mossa strategica per rispondere all’offerta di Lufthansa sulla compagnia austriaca Austrian Airlines.

Il salvataggio della compagnia italiana sarà oggetto di un nuovo Consiglio dei Ministri che dovrebbe nominare Augusto Fantozzi commissario straordinario e superare gli ostacoli rappresentati dalla legge Marzano sul salvataggio delle imprese in crisi.

Una seconda ipotesi, che permetterebbe di evitare il commissariamento, è quella di affidare le attività in perdita di Alitalia alla Fintecna, società partecipata al 100 % dal Ministero del Tesoro, ma i sindacati sarebbero contrari.

Il ministro Matteoli ha da parte sua assicurato che i probabili esuberi, ancora non quantificati con precisione, non verranno abbandonati a se stessi. Maurizio Zani - XageneFinanza2008


Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer