Auto: a settembre –19%


5 Ottobre 2010 - Secondo le stime dell’osservatorio di FederAuto ( Federazione Italiana Concessionari Auto ), il mercato di settembre 2010 delle auto nuove si è chiuso registrando un circa -19%. Ma il calo vero, togliendo dalle 154.000 immatricolazioni consuntivate in settembre le kilometrizero, sfiora ancora una volta il -30%.
E così il mercato italiano dell’auto continua a macinare risultati negativi, confermando un quadro a tinte fosche.

I concessionari d'automobili, in Italia, impiegano direttamente circa 178.000 addetti e fatturano il 6% del PIL. Con le case automobilistiche questi numeri raddoppiano, a 400.000 addetti e al 12% del PIL. Considerando l'indotto si arriva a oltre 1.000.000 di occupati e a sfiorare il 20% del PIL.

FederAuto chiede che lo Stato continui a favorire lo svecchiamento del parco macchine, soprattutto per ridurre l'inquinamento.

La crisi dell’auto pone un costo sociale rilevante in termini di riduzione dell’occupazione, ricorso agli ammortizzatori sociali, riduzione del gettito fiscale.

XageneFinanza2010



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer