Centro Studi Confindustria prevede rallentamento dell'occupazione nel 2007


8 Gennaio 2007 - Il Centro Studi di Confindustria prevede una frenata in arrivo per l'occupazione in Italia nel 2007: le ultime previsioni prevedono un aumento dello 0,5% , in calo rispetto al + 1% registrato nel 2006. L'aumento del numero degli occupati interesserà quasi esclusivamente il settore privato, con l’esclusione di quello agricolo.

Secondo il Centro Studi la maggior parte dell'aumento degli occupati riguarderà il settore dei servizi mentre sarà molto limitato il contributo da parte del settore delle costruzioni e dell'industria in senso stretto.

Nell'ambito dei servizi proseguirà lo sviluppo del lavoro a tempo parziale e determinato, che offre maggiori incentivi alla partecipazione femminile al mercato del lavoro.

Positiva invece la progressiva riduzione del tasso di disoccupazione, scesa alla fine del 2006 al 7,1% rispetto al 7,7% del 2005, e che, secondo Confindustria, scenderà quest' anno al 6,9 % e nel 2008 al 6,8%.

Maurizio Zani - XageneFinanza2007



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer