Crescita economica lenta ed irregolare. La Fed non ha modificato i tassi Usa


17 Settembre 2003 - La Fed ha lasciato invariati i tassi Usa.
Il Nasdaq martedì 16 settembre ha messo a segno un progresso del 2,25%.
Più contenuto, ma pur sempre significativo, il rialzo del Dow Jones ( +1,29% ).

Tuttavia la ripresa economica in Usa è alquanto irregolare.

Le aziende nel corso di questi anni hanno varato piani di ristrutturazione che si sono tradotti soprattutto nella decisa riduzione del lavoro, ed ora si ripresentano con conti trimestrali positivi.

Preoccupa l’aumento della disoccupazione.

L’inflazione si mantiene bassa, indice che la domanda di beni è scarsa.

Ancor più negativa , ma per altri motivi, la situazione in Europa.

L’economia europea ristagna , anche a causa della scarsa propensione all’innovazione delle aziende.

Il Fondo Monetario Internazionale ( FMI ) ha rivisto al ribasso la crescita del Paesi dell’Area Euro per il 2003: da 1,1% allo 0,5%.

Alla Borsa di Milano in tensione ancora Telecom Italia Mobile ( +5,56% o 0,385 euro , prezzo di riferimento ).

Bene Seat Pagina Gialle ( +5,20% o 0,799 euro, prezzo di riferimento ).

In calo Parmalat ( -4,69% o 2,661 euro, prezzo di riferimento ). ( Xagena 2003 )


Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer