Eni ed Enel lanciano nuovi corporate bond


8 Settembre 2009 - Le società energetiche, Enel ed Eni in testa, stanno nuovamente tornando protagoniste nel delicato mondo dei corporate bond, le obbligazioni societarie.
La possibilità di finanziarsi sul mercato obbligazionario offrendo rendimenti allettanti e tendenzialmente sicuri, sta infatti portando nuova linfa nelle casse delle più grandi società energetiche.

Proprio ieri è stata la volta dell’ Eni, mentre entro nel fine settimana dovrebbe toccare al nuovo bond targato Enel.

Non sono passati neanche due mesi dal lancio sul mercato e dal contestuale lusinghiero successo di adesioni presso il popolo dei risparmiatori dal lancio delle due obbligazioni con scadenza a 6 anni, che il cane a sei zampe si rivolge nuovamente al mercato, sebbene, questa volta, istituzionale.

E se due mesi fa, a fronte di un’offerta di 2 miliardi di euro erano giunte prenotazioni superiori ai 5.7 miliardi, l’ offerta lanciata e conclusa lunedì 7 ha riguardato un’emissione di 1.5 miliardi di euro con scadenza decennale ed un tasso lordo d’interesse del 4.125%.
Anche in questo caso l’interesse degli investitori istituzionali, cui era riservato, non è mancato, avendo il bond ricevuto offerte di sottoscrizione per un ammontare di oltre 5 miliardi.

E non sembra che il mercato abbia risentito delle voci circa una possibile azione legale dell’Eni contro il suo azionista principale, il governo italiano, detentore del pacchetto di maggioranza relativa del 30% del capitale, a causa dell’imposta Irap necessaria, secondo il governo, a finanziare il costo del trattato di amicizia italo-libico firmato recentemente tra i due Paesi mediterranei.

E quando si muove l’ Eni, l’ Enel non sta a guardare: parte da oggi il road show nelle principali piazze europee dell’ amministratore delegato Fulvio Conti, del direttore finanziario Ferraris per presentare il nuovo bond: dalle prime indiscrezioni dovrebbe essere emesso in euro e sterline e l’ emissione non dovrebbe superare i 3 miliardi di euro.

Maurizio Zani - XageneFinanza2009



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer