I dati macroeconomici Usa portano un pò di euforia a Piazza Affari


27 Novembre 2002 - Dopo l’apertura positiva di Wall Street , Piazza Affari ha messo a segno un buon rialzo , chiudendo con l’indice Mibtel in crescita del 2,95% ; il Mib30 a + 3,25% ; Numtel + 4,47%.

A dare fiducia ai mercati , la pioggia di dati macroeconomici statunitensi , tra cui:

- l’indice Chicago PMI ( indice dei responsabili degli ordini di acquisto ) salito a novembre a 54,3 punti rispetto ai 45,9 di ottobre;
- l’indice Michigan ( indice della fiducia dei consumatori ) , che si è attestato ad 84,2 punti , dato superiore rispetto ad ottobre ( 80,6 );
- i nuovi sussidi di disoccupazione della settimana che si è chiusa il 23 di novembre scesi a 364.000 ( - 17.000 unità ).

A Piazza Affari in evidenza i titoli bancari , e tra questi Capitalia ( + 7,09% ).
Il titolo della banca di Roma è stato sospeso per eccesso di rialzo.
Voci indicano nel rastrellamento del titolo il motivo della crescita.
Secondo voci Emilio Gnutti possederebbe direttamente ed indirettamente il 6% del capitale della banca romana.

Generali ha recuperato le perdite di ieri ( + 4,7%).

Positivi i telefonici con Tim e Telecom Italia che salgono più del 3%.

Poco spumeggiante Eni ( + 1,72%) dopo aver annunciato di essere interessata al settore gas della spagnola Union Fenosa.

Tiscali ( + 7,39%) è stata sospesa nel finale per eccesso di rialzo.

Forte crescita per Cirio ( + 20%), ma in questo caso si tratta di speculazione.


Xagena.it


Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer