Il momento felice dell'agricoltura italiana


24 Agosto 2008 - In questo momento l’ Italia, dal punto di vista economico, è pressochè ferma, come del resto l’ Europa e gli Stati Uniti; c’ è tuttavia un settore che sta andando in controtendenza.
In Italia, l’agricoltura nel primo trimestre dell’anno ha messo a segno una crescita del 6,9% rispetto ai tre mesi precedenti, mentre l’incremento dell’industria si è fermato allo 0,6 % e quello dei servizi non ha raggiunto neppure lo 0,3%.

La conferma della performance del settore agricolo viene dai dati preliminari dell’Istat: la diminuzione del prodotto interno lordo ( Pil ) dello 0,3% è stata causata dalla diminuzione del valore aggiunto dell’industria, da una sostanziale tenuta dei servizi ed attenuata dalla crescita dell’agricoltura che, dopo anni di sacrifici, è in forte ripresa.

Il segreto di questo rinnovato boom del settore si basa sul nuovo ruolo dell’imprenditore agricolo, che si occupa non più di sola produzione, ma anche di trasformazione e commercializzazione dei prodotti.

Secondo il presidente di Confagricoltura Secchioni, questo cambiamento è avvenuto soprattutto nei settori viti-vinicolo, lattiero-caseario ed orto-frutticolo. Un esempio è rappresentato dalle insalate già pronte e confezionate.
Più tradizionale il comparto cerealicolo, che ha una trasformazione industriale più complessa.

Il successo dell’agricoltura italiana è evidenziato, ad esempio, dal fatto che il valore aggiunto per ettaro ( la ricchezza netta prodotta per unità di superficie ) è oltre tre volte quello americano, doppio rispetto a quello inglese e maggiore di oltre il 60% di quelli francese e spagnolo.

Il tutto è dovuto in gran parte alla qualità ed all’eccellenza del prodotto.
L’agricoltura italiana ha conquistato in pochi anni la leadership del biologico, con più di 45.000 imprese ed oltre un milione di ettari coltivati, e quello dei prodotti tipici con più di 170 prodotti a denominazione di origine protetta riconosciuti dall’Unione Europea.

Maurizio Zani - XageneFinanza2008


Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer