Italia-Cina : il problema tessile


26 Marzo 2005 - Aumenta il disavanzo dell'Italia nei confronti della Cina: a febbraio le importazioni nel settore tessile sono aumentate di oltre il 63 % rispetto allo scorso anno mentre in quello dell'abbigliamento la crescita si è fermata poco oltre il 41 %.

La forbice che caratterizza l'interscambio col paese orientale è notevole e conferma le difficoltà della nostra bilancia commerciale, che nel mese scorso ha mostrato un rosso di oltre un miliardo di euro.

L'accordo Multifibre scaduto a fine 2004 ha regolato fino a tale data il commercio mondiale dei prodotti in cotone, delle fibre sintetiche, della lana, della seta e del raso grazie all'imposizione di tetti alle importazioni.
Grazie a questo accordo la maggior parte dei paesi industrializzati e di quelli in via di sviluppo erano vincolati al rispetto di barriere all' import, oggi cadute.

Maurizio Zani - XageneFinanza2005


Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer