La Pirelli presenta il bilancio 2009


12 Marzo 2010 - La Pirelli ha presentato il bilancio 2009, caratterizzato dal ritorno all’utile e al dividendo per gli azionisti.
La capogruppo di Tronchetti-Provera ha chiuso l’anno con oltre 112 milioni di profitti netti rispetto al rosso di 190 milioni del bilancio 2008, e con oltre 4.4 miliardi di ricavi. Positivo anche il calo dell’indebitamento, dimezzato a 528 milioni di euro.

Commenti positivi sono stati fatti dal numero uno del gruppo, che non ha mancato di sottolineare come il primo anno del nuovo piano si sia concluso con risultati lusinghieri e che si proseguirà nella concentrazione sulle principali attività industriali come gli pneumatici ed i filtri, tralasciando via via i settori considerati non più strategici.

Piazza Affari ha premiato il superamento degli obiettivi fissati dal piano industriale mettendo le ali al titolo Pirelli, che in due sedute ha evidenziato un rialzo superiore al 5%.

La parte del leone nei conti l’ha fatta il settore storico degli pneumatici, anche se l’impegno nel settore della green economy è in crescita.

E’ in fase avanzata la preparazione della scissione della controllata Pirelli Re: si ritiene che il completamento dell’operazione avverrà entro la fine del 2010.
Entro questa data dovrebbe inoltre essere presentato il nuovo piano triennale che prevede per l’anno in corso un balzo del margine operativo verso il 7%.

Il ritorno all’utile ha consentito al Consiglio d’amministrazione di proporre la distribuzione del dividendo, assente lo sorso anno, di 0.014 euro per azione ordinaria e di 0.04 euro per le azioni di risparmio.

Maurizio Zani -XageneFinanza2010



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer