Parmalat avrebbe frodato 10 miliardi di euro ai risparmiatori


30 Settembre 2008 - Il Pubblico Ministero Carlo Nocerino, nella sua requisitoria, ha dichiarato che per quindici anni Parmalat Finanziaria ( Parfin ) avrebbe in modo permanente drogato il mercato.

La situazione finanziaria di Parmalat era già pericolante negli anni 90, e Callisto Tanzi sarebbe, secondo il PM, l’artefice del crac finanziario.

Nei comunicati emessi l'11 ed il 12 novembre 2003, Parfin sosteneva la grande solidità della struttura economica e finanziaria del Gruppo, si respingevano le accuse di crisi.
L'essenza di questi due comunicati stampa è che Tanzi ci spiega che disinformare significa alterare gli strumenti finanziari.
Quasi un mese dopo esplode il caso Parmalat, ed implode il sistema Tanzi.
Era da quindici anni che Parfin manipolava i mercati.
Il Gruppo Parmalat, ha continuato Carlo Nocerino aveva costruito mattone su mattone, con costanza, pervicacia, nonchalance e anche maestria e spregiudicatezza, un buco di 14 miliardi di euro, di cui 10 ai danni dei risparmiatori.

XageneFinanza2008



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer