Per le Generali un 2009 positivo

19 Marzo 2010 - Le Assicurazioni Generali hanno presentato mercoledì scorso il bilancio del 2009 che ha evidenziato un balzo dell’utile superiore al 50%, oltre 1.3 miliardi di euro, il raddoppio del divedendo, previsto a 0.35 euro per azione ed una raccolta complessiva che per la prima volta, grazie all’esplosione delle polizze vita, ha superato i 70 miliardi di euro.

Sono questi, in sintesi, i dati approvati dal Consiglio d’amministrazione presieduto da Bernheim.
Per l’esercizio 2010 si prevede un risultato in ulteriore crescita sia per quanto riguarda la raccolta complessiva sia la qualità della raccolta nel ramo vita.

I veri protagonisti del bilancio sono stati infatti i premi vita, aumentati di oltre il 9% e giunti a lambire la soglia dei 49 miliardi complessivi, anche in presenza di un anno difficile come il 2009.
Ed ancora più eclatante è il dato relativo alla raccolta netta del settore, raddoppiato da 7 a oltre 16 miliardi.

Anche il patrimonio netto è cresciuto di oltre il 47% e ha raggiunto quota 16.7 miliardi, di cui 2.5 miliardi dall’incorporazione della controllata Alleanza.
Positivo inoltre il dato relativo all’attività di asset management che ha visto la massa gestita crescere fino a superare quota 400 miliardi.

Maurizio Zani -XageneFinanza2010



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer