STMicroelectronics, risultati non brillanti


10 maggio 2005 - Il rallentamento del mercato dei semiconduttori ed il forte apprezzamento dell'euro sono all'origine del modesto incremento del fatturato fatto registrare da STM nel primo trimestre del 2005: +2,6%.

Il concomitante aumento degli oneri di ristrutturazione ha contribuito anch'esso alla perdita trimestrale di 0,02 euro per azione.

Tuttavia altri sono i motivi di un andamento poco brillante del titolo: da una parte la rigida struttura dei costi, evidenziata dalle notevoli perdite nel ramo memorie, dovute in parte alla guerra dei prezzi subita dal colosso Intel; dall' altra, la minore competitività nel settore innovazione che ha impedito di trarre benefici dalla crescita del mercato dei chip per la telefonia mobile e per gli schermi a cristalli liquidi.

Il Board della società è orientato a spostare parte della produzione e della ricerca in Asia, a costi decisamente inferiori. Ma la mossa darà frutti in tempi non molto brevi.

Maurizio Zani - XageneFinanza_2005


Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer