Telecom Italia ancora in ombra


20 Novembre 2006 - La graduatoria dei titoli che ancora non si sono ripresi dalla bolla della new economy del marzo 2000 vede tra le vittime più illustri Telecom Italia. L' azienda guidata, fino a pochi mesi fa da Marco Tronchetti Provera, pur se molto generosa nei dividendi, ha deluso nelle performance.

Il valore dell'azione Telecom Italia è crollato dal marzo 2000 di circa il 70% ed anche il 2006 non sembra particolarmente lusinghiero per gli azionisti.
Tra le principali cause individuate degli analisti c'è la progressiva disaffezione degli investitori verso gli ex monopolisti. Stanno anche influendo le vicende che hanno riguardato l'azionariato della società ( dimissioni di Tronchetti Provera dopo il diverbio con Romano Prodi per il riassetto della società ).

Il terzo trimestre 2006 ha tuttavia mostrato un utile netto di circa 890 milioni di euro ed anche i ricavi sono saliti di oltre il 4,5%. Spunti di interesse giungono inoltre dal fronte speculativo, che si è mosso recentemente sulla notizia della cessione di Tim Brasile.

L' eventuale dismissione dela controllata sudamericana consentirebbe al gruppo di riequilibrare al meglio la situazione finanziaria, che, ancora a fine settembre, era gravata da oltre 39 miliardi di debiti e di sostenere conseguentemente il dividendo.

Maurizio Zani - XageneFinanza2006



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer