Telecom Italia e il Sudafrica ?


23 Settembre 2008 - Giovedì prossimo, 25 settembre, si riunirà il consiglio di amministrazione di Telecom Italia con all’ordine del giorno la valutazione per il miglior assetto della rete: in attesa di ciò continuano le voci di mercato che prevedono l’arrivo di nuovi soci nella compagnia telefonica italiana.

Le voci provenienti da Piazza Affari parlano di un aumento di capitale di circa 5 miliardi di euro , presentato prima al board e poi all’assemblea dei soci, che dovrebbe essere sottoscritto dalla libica Lafico ( vecchia conoscenza Fiat ) per circa 3 miliardi, e per il rimanente da altri fondi , non esclusivamente arabi, contattati dall’amministratore delegato Franco Bernabè.

Bernabè non sarebbe impegnato solamente nell’allargamento dell’azionariato, ma potrebbe allargare il suo sguardo fuori dai consueti confini geografici.

A tale proposito circolano voci circa la possibilità, da parte di Telecom Italia, di avviare attività in Sud Africa, un mercato con alti tassi di crescita nel mercato della telefonia.
Si parla di un interesse di Telecom Italia per Mtn, il maggiore operatore africano nella telefonia mobile con oltre 67 milioni di clienti sparsi tra il continente nero ed il medio oriente.

La compagnia sudafricana, che ha un valore di circa 30 miliardi di dollari, è stata contattata all’inizio dell’estate da due società indiane che però non sono state prese in considerazione.

La Mtn potrebbe rappresentare per Telecom Italia una valida alternativa per aumentare il fatturato estero dopo la conclusione dell’affaire Tim Brazil, che, stando sempre alle voci che circolano, entrerebbe nell’orbita della spagnola Telefonica.

Telecom Italia ha smentito qualsiasi operazione di M&A ( fusione e acquisizione ).

XageneFinanza2008



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer