Via libera alle nozze tra Sanpaolo Imi e Banca Intesa


17 Ottobre 2006 - Le nozze tra Sanpaolo Imi e Banca Intesa sono diventate realtà.
I rispettivi consigli d'amministrazione hanno dato parere positivo alla fusione dei due Istituti.

Nasce così la più grande banca italiana e la terza nell'area euro.
Il nuovo maxi-polo del credito avrà circa 5.500 sportelli, oltre 12 milioni di clienti ed un valore di Borsa di oltre 70 miliardi di euro.
Il nome della nuova banca deve ancora essere scelto, ma il presidente del Sanpaolo, Salza, ha assicurato che sarà deciso a breve.

Secondo Salza, prima della ratifica dell'accordo da parte delle assemblee dei due Istituti verrà trovata anche una soluzione soddisfacente per il Banco Santander, azionista di Sanpaolo Imi.
Il Banco Santander ha contestato il concambio nella fusione con Intesa ed ha votato contro l'operazione.

Il nuovo colosso sarà guidato da Corrado Passera insieme al direttore generale Pietro Modiano: l'obiettivo è quello di arrivare ad un utile di 7 miliardi di euro già nel 2009 tramite una crescita media dei profitti del 14% nei prossimi tre anni.

Maurizio Zani - XageneFinanza2006



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer